Gilbert Spinnato

Un fantasma irrequieto

Sulle tracce della suggestione per il film di Valerio Zurlini “La prima notte di quiete”, tra percorsi fisici e ricordi cinematografici. Il viaggio fisico e sentimentale di Spinnato è un testo cinematografico scritto come un saggio critico e sviluppato per immagini con citazioni ben calate (Zurlini, ma anche Fellini). Colto e argomentato, siamo davanti ad un lavoro che parla di cinema come si trattasse di vita. Spinnato, infatti, inquadra Rimini come uno schermo sul quale proiettare fotogrammi degli anni ’60. In questa costante ricerca di un punto d’intersezione tra passione, ricordo e analisi, il giovane autore francese riesce a trasmettere qualcosa di suo, un personale trasporto che muta l’amore in conoscenza.
Michele Zanlari

 

soggetto: Raffaella Cassano, Gilbert Spinnato
regia e fotografia: Gilbert Spinnato
montaggio e suono: Manuel Cassano
finalizzazione: Roberto De Bonis
musica originale: Thierry Valentini
mix audio: Giovanni Provenzale
prodotto da: Arsenale23 – 141feles – con il contributo della” Emilia Romagna Film Commission”

Italia 2011

 


Parma Video Film Festival: i ritratti

 

141feles

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci